L’Istituto di Psicologia della Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontificia Salesiana, in collaborazione con l’Istituto Walden di Roma e Bari, offre un Master Biennale di II° livello in “Supervisor in Applied Behavior Analysis in Intervention for Autism Spectrum Disorders Program”

Possiamo fare risalire l’Analisi del Comportamento (ABA) a tre indirizzi di studi e ricerche e precisamente: all’Analisi Sperimentale del Comportamento, alla Scienza del Comportamento e all’intercomportamentismo. Gli autori più rappresentativi sono Sidney Bijou (1908-2009), Burrus Frederick Skinner (1904 -1990) e Jacob Robert Kantor (1888 – 1984). In questo approccio la figura del professionista che ha la presa in carico dell’intervento prende l’appellativo di Supervisore. Tale termine è indicativo del suo ruolo che non prevede tanto l’intervento diretto sulla persona con spettro autistico ma si rivolge al “contesto” agendo da supervisore di tutte le persone significative per il bambino aiutandole a modificare i propri comportamenti al fine di creare le condizioni ideali per migliorare lo sviluppo della persona con disturbo dello spettro autistico.

La figura professionale formata dal Master in Supervisore in Applied Behavior Analysis in Intervention for Autism Spectrum Disorders Program avrà competenze conoscitive e funzionali relative alle diverse tecniche comportamentali, differenziate per area di applicazione. Avrà la capacità di condurre assessment ed interventi con particolare riferimento ai disturbi dello spettro autistico.

Gli sbocchi professionali di tale qualifica sono: nell’attività di Supervisore in interventi precoci ed intensivi nello spettro autistico, nell’attività libero professionale per valutazioni al trattamento riabilitativo o abilitativo, nel campo delle problematiche dello sviluppo.

Gli sbocchi occupazionali previsti sono nell’area dell’intervento precoce e psicoeducativo per persone con autismo e loro contesti, con la possibilità di operare presso enti e strutture, organizzazioni pubbliche o private o come liberi professionisti.

TITOLO FINALE

A conclusione del Master sarà rilasciato un Diploma di Master universitario di II livello in Supervisore in Applied Behavior Analysis in Intervention for Autism Spectrum Disorders Program (120 ECTS) Il titolo è rilasciato dalla Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontifica Salesiana di Roma. Ai frequentatori di singoli moduli verrà rilasciato un Attestato di frequenza relativo alla specifica area modulare seguita, firmata dal Direttore del Master e dal Preside della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione.

OBIETTIVI FORMATIVI

Coerentemente con quanto previsto dal Regolamento del Master all’Art.1 §2 dove si prevede la formazione di alti profili professionali, il Master in “Supervisore in Applied Behavior Analysis in Intervention for Autism Spectrum Disorders Program” ha lo scopo di formare profili professionali qualificati in grado di operare nel campo delle varie forme di autismo mediante l’applicazione di programmi d’intervento precoce ABA-VB. Nel 1985 viene pubblicato il primo studio sull’efficacia del trattamento intensivo nel trattamento dei bambini con autismo (Fenske, Zalenski, Krantz, & McClannahan, 1985) e nel 1987 è data alle stampe la ricerca di Lovaas sul trattamento intensivo con follow-up che suscitò particolare interesse nella comunità scientifica e clinica dell’epoca. Lovaas adotta un disegno sperimentale su gruppi inviando il suo lavoro alla rivista Journal Consultat Clinical Psychology. I risultati appaiono sorprendenti e suscitano immediatamente interesse e contemporaneamente posizioni fortemente critiche. Da allora gli studi e le ricerche sull’efficacia dei trattamenti ABA si moltiplicano. Nel 1996 una rassegna di 550 studi dimostra l’efficacia del trattamento ABA (Matson et al.,1996) e nel 2005 Sallows & Graupner replicano e confermano i risultati dei trattamenti intensivi in età precoce. I risultati sono che negli ultimi dieci anni, le principali Linee Guida al mondo, basandosi sugli studi Evidence-Based Medicine, (EBM) raccomandano l’ABA come intervento elettivo per i disturbi dello spettro autistico con particolare riferimento all’intervento precoce.

COMPETENZE DEL CONSULENTE SUPERVISORE ABA

Icon: check Conoscenza dei principi deontologici ed etici
Icon: check Conoscenze relative ai contesti (famiglia, scuola, servizi)
Icon: check Conoscenza delle basi teoriche e del fondamento logico dell’Applied Behavior
Icon: check Conoscenza teorico pratica del patrimonio di tecniche nell’Applied Behavior Analysis Analisys
Icon: check Conoscenza teorica e pratica delle procedure di Assessment, analisi funzionale
Icon: check Conoscenze teorico-pratiche per la Pianificazione, l’applicazione e la valutazione dei programmi di intervento
Icon: check Conoscenza teorico pratica dei principali modelli ABA nel trattamento dei Disturbi dello spettro dell’autismo
Icon: check Conoscenza teorico pratica delle procedure di Verbal Behavior
Icon: check Conoscenza teorico pratica delle procedure di Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA)

PROFILO PROFESSIONALE AL TERMINE DEL MASTER

Il profilo che si intende formare permetterà di:
Icon: check Contestualizzare i Disturbi dello spettro autistico facendo riferimento al sistema familiare e scolastico;
Icon: check  Conoscere i sistemi di classificazione internazionale delle varie forme di Autismo;
Icon: check  Conoscere le basi teoriche dell’Analisi del Comportamento (Applied Behavior Analysis);
Icon: check  Conoscere i sistemi di osservazione diretta e indiretta del comportamento;
Icon: check  Conoscere l’analisi funzionale del comportamento;
Icon: check  Conoscere le principali tecniche di modificazione del comportamento;
Icon: check  Conoscere i principali sistemi di valutazione dell’efficacia del trattamento;
Icon: check  Saper definire i problemi in termini comportamentali (operazionali);
Icon: check  Saper condurre sessioni di osservazione diretta del comportamento;
Icon: check  Saper condurre un’analisi funzionale del comportamento;
Icon: check  Saper applicare sotto supervisione le principali tecniche di modificazione del
comportamento;
Icon: check  Conoscere il codice di condotta del Tecnico ABA e gli aspetti deontologici relativi agli operatori coinvolti;
Icon: check  Conoscere i sistemi di assessment funzionale più progrediti;
Icon: check  Conoscere le basi teoriche della Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA);
Icon: check  Conoscere i programmi d’intervento nelle principali aree di sviluppo;
Icon: check  Conoscere l’Assistive Technology e i suoi ambiti di applicazione;
Icon: check  Saper intervenire sui problemi gravi di comportamento;
Icon: check  Saper condurre sessioni di intervento sulle principali aree di sviluppo.