MODULO 4 – PRIMA PROVA

[precontent]

[/precontent]

0%

Hai a disposizione 35 minuti per completare l'esame: il punteggio minimo per superare la prova è 21/30. Al termine del tempo le risposte verranno inviate automaticamente dal sistema. Durante l'esame potrai sempre vedere il tempo rimasto a disposizione dal contatore. Fino a che non viene terminato il test è sempre possibile cambiare le risposte semplicemente selezionandone un'altra.

TEMPO SCADUTO


MODULO 4

MODULO 4 - PRIMA PROVA 2020-2022

INSERIRE I PROPRI DATI PER FAVORE:

1 / 30

1) Il principio di Premack fa riferimento ai:

2 / 30

2) La minimizzazione dell’errore presuppone che bisogna agire al fine di evitare il più possibile la replica dell’errore, cioè:

3 / 30

3) Rispetto agli altri setting, il DTT:

4 / 30

4) Ipotizziamo che un bambino chieda alla mamma di guardare i cartoni animati e la mamma gli risponda di no. Il piccolo si mette a piangere e urlare e la mamma acconsente alla richiesta, il comportamento ha:

5 / 30

5) Se, a seguito del prurito dovuto a una puntura di zanzara, un bambino si gratta ripetutamente, questo comportamento ha:

6 / 30

6) Quando si conduce l’analisi funzionale sperimentale secondo il modello ABC:

7 / 30

7) Il materiale da utilizzare nella sessione di intervento all’interno del setting formale:

8 / 30

8) L’intervento basato sui principi e sulle tecniche dell’ABA:

9 / 30

9) Gli elementi costitutivi dell’analisi funzionale descrittiva del comportamento:

10 / 30

10) Ipotizziamo che un bambino, tutte le volte che gli viene posto davanti un compito di matematica, lanci le penne e il quaderno; come conseguenza l’insegnante toglie il compito e gli da un puzzle, il comportamento ha:

11 / 30

11) Uno stimolo capace di produrre quasi sempre una stessa risposta è detto:

12 / 30

12) Il ciclo istruzionale è composto da tre elementi:

13 / 30

13) L’incidental Training:

14 / 30

14) Nell’analisi funzionale sperimentale proposta da Carr e Durand:

15 / 30

15) Qual è un rischio dell’uso massiccio del prompt?

16 / 30

16) Rispetto agli altri setting, il NET:

17 / 30

17) Rispetto al Natural Environment Training, quale di queste affermazioni è vera?

18 / 30

18) Cosa si intende per Rinforzamento positivo sistematico?

19 / 30

19) Le modalità di comunicazione della diagnosi hanno un ruolo determinante:

20 / 30

20) I comportamenti operanti:

21 / 30

21) L’analisi funzionale serve a:

22 / 30

22) Il comportamento autostimolatorio viene mantenuto da:

23 / 30

23) I metodi ABA sono una diretta espressione dell’orientamento psicologico:

24 / 30

24) Rispetto agli altri setting, l’IT:

25 / 30

25) Prima di stabilire quale conseguenza fornire al comportamento problema è indispensabile individuare:

26 / 30

26) Qual è la differenza tra il Discret Trial Training e il Natural Environment Training?

27 / 30

27) Il materiale da utilizzare nella sessione di intervento:

28 / 30

28) Il Discrete Trial Teaching è una procedura di insegnamento che si attua in:

29 / 30

29) L’establishing operation:

30 / 30

30) Una volta individuate le funzioni dei comportamenti problematici e le condizioni che determinano il ripresentarsi nel tempo dello stesso comportamento, si potrà condurre un intervento modificando:

Il tuo punteggio è

0%

ESCI